Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice

La Fondazione

La Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice (in origine Fondazione Ugo Spirito) è stata costituita a Roma nel 1981 grazie alla donazione dell’Archivio e della Biblioteca appartenenti al filosofo da parte della signora Gianna Saba, vedova  Spirito.

La Fondazione può promuovere qualunque altra iniziativa che possa agevolare il raggiungimento dei propri scopi, nonché aderire a organismi italiani ed esteri quali Accademia e Istituti di Cultura o Enti e Istituzioni comunitarie e network internazionali che ispirino la loro attività all’affermazione dei valori della tradizione culturale europeo.

1981

La Fondazione Ugo Spirito nasce con la presidenza di Luigi Coda Nunziante. Segretario Generale Gaetano Rasi. Consiglio d’Amministrazione: Massimo Finoia, Giuseppe Parlato, Franco Tamassia, Giuseppe Valensise. Presidente della Commissione Scientifica Renzo De Felice.

1989

Nascono gli “Annali della Fondazione Ugo Spirito”. Direttore Gaetano Rasi. Redazione: Giuseppe Parlato, Gianni Scipione Rossi, Antonio Russo.

1990

La Fondazione è presieduta da Luigi Coda Nunziante. Segretario Generale Gaetano Rasi. Consiglio d’Amministrazione: Massimo De Felice, Massimo Finoia, Francesco Palamenghi-Crispi, Giuseppe Parlato, Franco Tamassia. Presidente della Commissione Scientifica Renzo De Felice.

1992

La Fondazione è presieduta da Renzo De Felice. Presidente onorario Luigi Coda Nunziante. Segretario Generale Gaetano Rasi. Consiglio d’Amministrazione: Massimo De Felice, Massimo Finoia, Francesco Palamenghi-Crispi, Giuseppe Parlato, Franco Tamassia. Presidente della Commissione Scientifica Renzo De Felice.

1994

La Fondazione è presieduta da Renzo De Felice. Segretario Generale Gaetano Rasi. Consiglio d’Amministrazione: Massimo De Felice, Massimo Finoia, Francesco Palamenghi-Crispi, Giuseppe Parlato (direttore), Franco Tamassia. Presidente della Commissione Scientifica Renzo De Felice. Con DM 5 febbraio, la Fondazione ottiene il riconoscimento giuridico.

1996

La Fondazione è presieduta da Francesco Perfetti. Vicepresidente Gaetano Rasi. Consiglio d’Amministrazione: Giovanni Dessì, Giuseppe Parlato (direttore), Franco Tamassia. Presidente della Commissione Scientifica Armando Rigobello.

2004

La Fondazione è presieduta da Gaetano Rasi. Vicepresidente Giuseppe Parlato. Consiglio d’Amministrazione: Giovanni Dessì (direttore), Aldo G. Ricci, Gianni Scipione Rossi, Franco Tamassia. Presidente della Commissione Scientifica Armando Rigobello.

2007

La Fondazione è presieduta da Giuseppe Parlato. Presidente Emerito Gaetano Rasi. Vicepresidente Gianni Scipione Rossi. Consiglio d’Amministrazione: Giovanni Dessì (direttore), Aldo G. Ricci, Franco Tamassia. Presidente della Commissione Scientifica Armando Rigobello.

2009

La Fondazione è presieduta da Giuseppe Parlato. Presidente Emerito Gaetano Rasi. Vicepresidente Gianni Scipione Rossi. Consiglio d’Amministrazione: Giovanni Dessì, Aldo G. Ricci, Franco Tamassia. Presidente della Commissione Scientifica Armando Rigobello.

2011

La Fondazione è presieduta da Giuseppe Parlato. Presidente Emerito Gaetano Rasi. Vicepresidente Gianni Scipione Rossi. Consiglio di Amministrazione: Aldo G. Ricci, Franco Tamassia. Presidente della Commissione Scientifica Armando Rigobello.

La Fondazione assume la denominazione di Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice.

La Fondazione è parte del network European Ideas Network, che raccoglie 45 tra i principali think tank del continente: http://www.ein.eu/think-tanks

2015

In funzione dell’importanza del proprio patrimonio archivistico e bibliotecario, la Fondazione è chiamata a far parte del network NETCORPOI (Network for Studies on Corporatism and the Organized Interests), coordinato dalla Pontifícia Universidade Católica do Rio Grande do Sul (PUCRS) e dalla Universidade Nova De Lisboa: http://www.pucrs.br/humanidades/rede-netcor/bibliotecas-e-acervos/

2017

La Fondazione è presieduta da Giuseppe Parlato. Vicepresidente Gianni Scipione Rossi. Consiglio di Amministrazione: Roberta Angelilli, Nicola Benedizione, Vittorio Rasi, Stefano Vincenzi. Presidente della Commissione Scientifica Gaetano Sabatini.

2018

La Fondazione è presieduta da Giuseppe Parlato. Vicepresidente Gianni Scipione Rossi. Consiglio d’Amministrazione: Nicola Benedizione, Paola Ciaurro, Vittorio Rasi. Presidente della Commissione Scientifica Gaetano Sabatini.

2019

La Fondazione è presieduta da Giuseppe Parlato. Vicepresidente Gianni Scipione Rossi. Consiglio d’Amministrazione: Nicola Benedizione, Danilo Breschi, Paola Ciaurro, Nicola Rao, Vittorio Rasi, Andrea Ungari. Presidente della Commissione Scientifica Gaetano Sabatini.

Fini istituzionali

Custodire e mantenere il carattere unitario della Biblioteca e dell’Archivio, già appartenenti ad Ugo Spirito, e di quanto ulteriormente pervenuto alla Fondazione, con il preciso scopo di valorizzare il proprio patrimonio e renderlo fruibile anche attraverso la catalogazione in rete (Servizio Bibliotecario Nazionale, “Archivi del Novecento”)

Promuovere ricerche e studi sulla storia, la filosofia, l’economia, la sociologia, il diritto e la politica italiane e internazionali dell’età contemporanea

Diffondere i risultati della propria attività scientifica attraverso pubblicazioni, periodiche e non, sia cartacee che informatiche, direttamente edite dalla Fondazione, ovvero edite da altri per conto della stessa, nonché svolgere attività di consulenza, progettazione, assistenza, elaborazione per conto terzi nelle materia di propria conoscenza

Svolgere nell’ambito delle discipline filosofiche, storiche, giuridiche, sociologiche ed economiche attività di formazione e di aggiornamento destinate sia a docenti delle scuole di ogni ordine e grado, sia a ricercatori e a studiosi a livello universitario.

Consiglio d’Amministrazione

Giuseppe Parlato

Presidente

Gianni Scipione Rossi

Vicepresidente

Consiglieri

Nicola Benedizione

Danilo Breschi

Paola Ciaurro

Nicola Rao

Vittorio Rasi

Andrea Ungari

Commissione scientifica

Presidente

Gaetano Sabatini

Componenti

Silvio Berardi (Università Niccolò Cusano, Roma), Danilo Breschi (Università degli Studi Internazionali di Roma), Giuseppe Bedeschi (Sapienza Università di Roma), Sabino Cassese (Scuola Normale Superiore di Pisa), Hervé Antonio Cavallera (Università del Salento), Roberto Chiarini (Università degli Studi di Milano), Simona Colarizi (Sapienza Università di Roma), Francesco Dandolo (Università di Napoli Federico II), Massimo De Felice (Sapienza Università di Roma), Giovanni Dessì (Università di Roma Tor Vergata), Umberto Gentiloni (Sapienza Università di Roma), Emilio Gin (Università di Salerno), Cristobal Gómez Benito (Universidad Nacional de Educación a Distancia, Madrid), Germano Maifreda (Università degli Studi di Milano), Fabrizio Maimeri (Università Guglielmo Marconi, Roma), Vittorio Mathieu (Università di Torino), Guido Melis (Sapienza Università di Roma), Simone Misiani (Università di Teramo), Giuseppe Parlato (Università degli Studi Internazionali di Roma), Giulio Sapelli (Università degli Studi di Milano), Franco Tamassia (Università di Cassino), Luciano Zani (Sapienza Università di Roma)

Collegio dei Revisori

Giuliano Marchetti

Presidente

Agostino Cianfriglia

Membri effettivi (In rappresentanza del MIBAC)

Pierluigi Rota

Membri supplenti

Direttore

Michele Pigliucci

Archivio e Biblioteca

Alessandra Cavaterra

Orari

Dal lunedì al giovedì: ore 10,00 – 18,00
Il venerdì ore 10,00 – 14,00

Contatti

TEL +39 06 4743779

E-MAIL

  • direttore@fondazionespirito.it
  • info@fondazionespirito.it

PEC

  • segreteria@pec.fondazionespirito-defelice.it

Sede

La Fondazione si trova in Piazza delle Muse, 25 – 00197 Roma

Piazza delle Muse, 25 Roma, 00197, Italia.

Email — segreteria@fondazionespirito.it
Telefono — 06 4743779
C.F. — 04015590583
info@fondazionespirito.it

La Fondazione

La Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice (in origine Fondazione Ugo Spirito) è stata costituita a Roma nel 1981 grazie alla donazione dell’Archivio e della Biblioteca appartenenti al filosofo da parte della signora Gianna Saba, vedova  Spirito.
Nel 1994, con DM 5 febbraio, la Fondazione ha ottenuto il riconoscimento giuridico.

Seguici

Top